Privacy Policy Cookie Policy Cosa vedere a Dubai - Travel XXL

Cosa vedere a Dubai

Descrivere la città di Dubai, e farne una recensione, non è per niente un compito facile, prima di tutto perché è sempre in costante e molto rapida evoluzione e secondo perché ci sono tanti falsi miti che vanno sfatati. Partiamo col dire che Dubai, è la sontuosa capitale degli Emirati Arabi Uniti, una nazione nata ufficialmente in 2 Dicembre 1971, esattamente 10 anni prima di me, ed ha avuto un’incredibile sviluppo negli ultimi 25 anni, dato dall’enorme ricchezza generata dal petrolio. Contrariamente a ciò che molti pensano, non è necessario essere dei Paperon De Paperoni per venire qualche giorno in città, perché qui si trova di tutto e di tutti i prezzi. Parlando personalmente, ho trovato nei quartieri più vecchi, anche pasti a 5-10 euro così come si trovano sistemazioni in hotel modesti a 50 euro a notte. Anche per le strade poi, i prezzi non sono affatto esagerati.

Per quanto riguarda invece l’aspetto turistico, a Dubai c’è qualunque cosa si possa immaginare e anche molto di inimmaginabile. 

Considerate che è perennemente “in costruzione”, e da un’anno all’altro, potrete trovare decine di cose che l’anno prima non esistevano, oppure erano Work in progress, quindi prendetevi informazioni più aggiornate possibili prima di partire. Imperdibile è senza dubbio la Burj Khalifa, il Burj Al Arab, la zona di Dubai Marina, i quartieri vecchi Deira e Bur Dubai, e se vorrete vedere anche tutto il resto vi ci vorranno molti giorni.

Ecco ciò che ho trovato a Dubai, una città in costante evoluzione

Moschea di Jumeirah

La Moschea di Jumeirah è situata nella zona più famosa di Dubai, ed è una struttura imponente. Si tratta di una delle poche moschee negli Emirati Arabi Uniti aperta ai non-musulmani e, proprio per questo motivo, la maggior parte dei giorni fiumi di turisti e residenti affollano Jumeirah Road, in direzione della moschea. Negli ultimi anni, diversi negozi sono sorti intorno ad essa, ma la Moschea di Jumeirah rimane un importante punto di riferimento di Dubai, oltre che luogo sacro ed inviolabile per i musulmani, e ne rappresenta una parte importante della loro cultura: non è un caso se la Moschea di Jumeirah è rappresentata sulla banconota da 500 Dirham (la moneta degli Emirati Arabi Uniti).

Dubai Marina

Dubai Marina è un quartiere di Dubai costruito lungo 3 chilometri di litorale del Golfo Persico. Quando l’intero sviluppo sarà completo, si calcola che potrà ospitare più di 120.000 persone in torri residenziali e lussuose ville. Al fine di creare il porto artificiale, gli sviluppatori hanno portato le acque del Golfo Persico nella zona di Dubai Marina, andando a creare un nuovo quartiere sul mare. Anche se gran parte di questa zona è occupato dalla superficie dell’acqua del Golfo, essa include anche quasi 8 chilometri di sentieri pubblici paesaggistici. Questo ‘porticciolo’ è interamente artificiale, ed è il secondo porto artificiale più grande del mondo.

Dubai Fountains

Le Dubai Fountains, meglio conosciute come Fontane Danzanti, sono un sistema coreografico di giochi d’acqua, che si possono ammirare all’interno del lago artificiale che si trova ai piedi della Burj Kalifa, all’esterno del Dubai Mall. La fontana, si anima ogni mezz’ora, alla sera, dopo le 18, accompagnata sempre da famose basi musicali, ed è in grado di sparare i suoi getti anche oltre i 150 metri d’altezza.

Burj Khalifa

Il Burj Khalifa è un grattacielo di Dubai, famoso per essere la struttura artificiale più alta del mondo (coi suoi 829,8 metri d’altezza). La costruzione è iniziata nel 2004 e l’edificio fu inaugurato ufficialmente nel 2010, con una grandiosa e pirotecnica cerimonia. Il Burj Khalifa fu progettato per essere il fulcro di un progetto su larga scala che include 30.000 case, nove alberghi, 3 ettari di parco, almeno 19 torri residenziali, le Dubai Mall, e 12 ettari del lago artificiale Burj Khalifa. La decisione di costruire il Burj Khalifa si basa sulla decisione del governo di diversificare un’economia basata troppo sul petrolio, oltre che per ottenere visibilità internazionale.

Burj Al Arab

Il Burj Al Arab (letteralmente: ‘Torre degli Arabi’) e conosciuto come “la vela di Dubai, è un hotel di lusso della città. E’ stato definito come il solo hotel a 7 stelle del mondo, ed è il terzo hotel del mondo in altezza. Il Burj Al Arab sorge su un’isola artificiale su un terreno bonificato ed è collegato alla terraferma da un ponte. La forma della struttura è progettata per assomigliare alla vela di una nave. Molto spesso, il Burj Al Arab è stato sotto il bersaglio delle critiche non tanto per lo sfarzo e il lusso, quanto per il cattivo gusto degli arredamenti, che ‘cozzano’ con l’eleganza del design esterno: ‘kitsch’ e ‘barocco’ sono termini che, spesso, vengono accostati alle decorazioni di questa struttura.

Hotel Atlantis

L’Hotel Atlantis, situato su Palm Juemirah, l’isola artificiale di Dubai a forma di palma, occupa 46 ettari e non è semplicemente un albergo di lusso, ma un vero centro multifunzionale dove chiunque (dai più piccoli ai business men) può trovare servizi su misura per le proprie esigenze. Il resort ha al proprio interno anche il parco acquatico Aquaventure Waterpark. Gli amanti dei delfini non potranno perdersi l’incontro ravvicinato con i loro animali del cuore a Dolphin Bay, un habitat per delfini fra i più sofisticati al mondo. Fra le altre attrazioni acquatiche c’è “The Lost Chambers Aquarium”, un interessante percorso che conduce alla scoperta delle rovine del mito di Atlantide. Inoltre, Atlantis dispone anche di numerosi ristoranti, centri benessere e si possono praticare numerose attività sportive.

Deserto di Dubai

 Accanto alla Dubai più urbanizzata c’è Il Deserto di Dubai, la zona più autentica e incontaminata, che ci propone un paesaggio da lasciar senza parole con il suo deserto caratterizzato da distese di sabbia sconfinate. Si può decidere di affidarsi a un tour guidato e farsi “scarrozzare” su queste distese di sabbia a bordo di un fuoristrada, oppure si può decidere di mettere alla prova il nostro talento da pilota e guidare noi stessi. Non manca la possibilità di noleggiare un dromedario e avventurarsi nel deserto, in un tour guidato, e si può organizzare anche una cena a lume di candela in un accampamento. Per gli spiriti più intrepidi, una sessione di sand boarding potrebbe essere un’attività imperdibile. Infine, si può anche organizzare un pernottamento nel deserto.

Souk Madinat Jumeirah

Il Souk Madinat Jumeirah, è uno dei miei luoghi preferiti in città e si trova in Al Sufouh Rd, proprio dove c’è il famoso Medinat Jumeirah Hotel. Il suo souk, è una via di mezzo tra un centro commerciale e un souk tradizionale, con la particolarità di avere un bellissimo percorso esterno che corre affianco a un laghetto. Tutto intorno è pieno di ristoranti, locali deliziosi con dehor, tavolini, e anche lettini dove rilassarsi. Davvero un posto che adoro.

Wild Wadi Water Park

Il Wild Wadi Water Park è un parco acquatico all’aperto di Dubai, ed è una delle attrazioni principali della città. Tra le numerose attrazioni del Wild Wadi Water Park, è d’obbligo citare il Jumeirah Sceirah, due scivoli di 120 metri di lunghezza disposti in tandem che partono da 32 metri d’altezza, che vi fanno raggiungere la velocità di 80 chilometri orari. Col Juha’s Dhow and Lagoon, inoltre, si possono svolgere più di 100 attività pensate per i bambini più piccoli, mentre si può trovare il proprio relax con il Juha’s Journey, un lungo fiume di circa 360 metri, da percorrere in tutta tranquillità!

Dubai Aquarium

Il Dubai Aquarium & Underwater Zoo, è il più grande acquario del mondo, e si trova all’interno del Dubai Mall. Nelle sue acque, trovano posto oltre 33 mila animali acquatici, oltre 30 squali tra cui il branco di squali toro più numeroso del mondo e anche alcune razze. Lungo oltre 50 metri e profondo 18 metri, al suo interno è possibile anche fare delle immersioni subacquee, dopo una lezione di circa un’ora sulle procedure di sicurezza e di emergenza. 

Dubai Museum

Il Dubai Museum, è allestito nell’edificio più antico di Dubai, il Forte di Al Fahidi, che fu costruito nel 1787. Al suo interno è possibile vedere com’era la vita in questi luoghi, prima che fossero scoperti i giacimenti di petrolio nel sottosuolo. Si possono vedere reperti archeologici antichissimi, imbarcazioni tipiche, riproduzione di  ambienti domestici e molto altro.

Gold Suok

Il Gold Suok, si trova in una strada del centro di Deira, uno dei due quartieri più vecchi della città, dal lato destro del fiume. In questa strada, riparata da una copertura in legno, trovano posto tutti i venditori di oro della città. E’ incredibile la quantità di oro anche puro, che si trova esposto nelle vetrine dei negozi, le cui porte sono quasi sempre aperte, senza protezioni e senza guardie. Sappiate infatti che qui, per prima cosa è impossibile trovare oro falso, e per secondo, le pene per i ladri sono talmente severe che bastano a dissuadere i malintenzionati, senza bisogno di vigilanza.

Giro in Abra

Il Giro in Abra sul Fiume Creek, è un’esperienza che vi consiglio di fare, perché vi troverete a navigare su un’imbarcazione tradizionale, l’Abra, sul fiume dove ha avuto inizio l’espansione di Dubai. Inizialmente, come spesso avviene nei paesi caldi con molto deserto, le popolazioni si insediavano in prossimità dei corsi d’acqua, ed è quello che è successo anche qui. Navigando sul Creek infatti, potrete ammirare da un punto di vista privilegiato, i due quartieri più vecchi della città, Deira e Bur Dubai.

Sky Dubai

Lo Ski Dubai è uno ski dome (cioè una struttura dove si può sciare indoor), allestito nel centro commerciale Mall of the Emirates, che ha già toccato numerosi record. All’interno dello Ski Dubai si possono incontrare e abbracciare dei pinguini, e si trova inoltre lo Snow Park, con numerose attività sulla neve.

Emirates Tower

Le Emirates Tower, sono uno dei principali simboli della città di Dubai e si trovano lungo la Sheikh Zayed Road, l’enorme arteria della città, che conduce fino ad Abu Dhabi. Le due torri raggiungono un’altezza di 354 e 242 metri. Una delle torri è adibita a uffici, mentre l’altra a hotel.  Siccome è difficile entrare all’interno delle torri se non soggiornate nell’hotel, vi consiglio di recarvi al Vu’s bar, che si trova all’ultimo piano di una delle due torri, in modo da poter avere accesso all’interno dei grattacieli, e anche godere di un fantastico panorama. I prezzi poi, non sono esagerati, e potrete gustarvi anche gli alcolici in tranquillità. All’interno delle torri è presente anche un centro commerciale.

Dubai Mall

Il Dubai Mall è un centro commerciale, ma come tutto quello che è stato costruito a Dubai è molto di più di quel che sembra. Inaugurato nel 2009, il Dubai Mall occupa un’area complessiva di 700 metri x 600 metri, ha al suo interno 1200 negozi (conquistando il record di centro commerciale più grande al mondo per numero di negozi presenti nella struttura) e ha un parcheggio che può ospitare oltre 14000 auto. Sono circa sei milioni le persone che, in media, ogni mese visitano il Dubai Mall. Non c’è bisogno di soffermarsi troppo sull’ampia varietà di negozi che ci sono nel Dubai Mall, ma quello che merita davvero menzione sono le numerose attrazioni che ha al proprio interno, come ad esempio il Burj Khalifa, le Dubai fountains, il Dubai Aquarium & Underwater Zoo, o il Dubai Dino (lo scheletro quasi completamente autentico di un dinosauro).

Dubai, la città dei tanti miti, ma assolutamente per tutte le tasche.

Come avete potuto leggere, Dubai, è una città molto ricca di luoghi importanti e rappresentativi, e questo è solo ciò che ho potuto vedere io durante i due soggiorni che feci, di cui l’ultimo nel 2015. Tenete presente, che da allora, la città ha letteralmente raddoppiato le sue attrazioni, quindi molte delle nuove arrivate, io non sono ancora riuscito a vederle.

E’ importante sottolineare ancora una volta, come Dubai non sia una località accessibile solo a pochi ricchi, ma, se ci si sa accontentare, può essere davvero alla portata di tutti, con ristoranti di tutti i prezzi, hotel per ogni tasca e una vita quotidiana che può essere anche più bassa rispetto alla nostra. Anche i taxi in realtà sono più economici, se confrontati con i nostri, e tutti i luoghi sono aperti a qualsiasi ceto sociale. Se cercate una località unica al mondo dove trovare luoghi pazzeschi e incredibili, dovete venire a Dubai e vedrete che anche voi, come me, farete poi fatica a descriverla.

Buon Viaggio!