Privacy Policy Cookie Policy Tajine marocchino di agnello e patate - Travel XXL

Bentornato nella rubrica di Travel XXL dedicata ai piatti più buoni e tradizionali che ho conosciuto e gustato nei miei viaggi. In questo 3° appuntamento voglio parlarti del Tajine marocchino di agnello e patate. 

Con il termine Tajine si indicano tutti i piatti tipici dei paesi del Nord Africa che vengono cotti e serviti all’interno del tradizionale piatto in terracotta. Che abbia il coperchio a punta oppure arrotondato lo avrai sicuramente già visto in qualche occasione. 

 

Come avrai intuito, quindi, esistono decine di varianti possibili. Puoi cuocere pollo, vitello, agnello e aggiungere le verdure che preferisci. Puoi prepararlo con orata o branzino oppure sarde e pesce azzurro. Con il Tajine puoi anche preparare un piatto buonissimo che io ho gustato a Merzouga alle porte del Sahara, composto da uova strapazzate, pomodoro e piselli. 

 

In questo articolo, però, vedremo il Tajine classico, quello che sicuramente troverai in qualsiasi città del Marocco . 

Sto parlando del Tajine marocchino di agnello e patate. 

 

Vediamo ora nel dettaglio di cosa ti parlerò:

 

 Padella Tajine e primo utilizzo

 Tajine di agnello e patate: ingredienti e preparazione

 Valori nutrizionali di questo piatto

Tajine marocchino
Tajine marocchino

Padella Tajine e primo utilizzo

Il piatto tanto amato dai turisti che affollano le città marocchine prende il nome dal contenitore dentro cui viene preparato. 

In Italia, soprattutto nei negozi o nelle macellerie etniche si trovano due tipi di pentola, una in terracotta smaltata e una in terracotta grezza. Se fai fatica a trovarla scegli quella che preferisci su Amazon seguendo questo link.

Io preferisco quelle in terracotta grezza perché sono più tradizionali ma a queste ultime è necessario, solo al primo utilizzo, eseguire un passaggio importantissimo per evitare che si rompa in cottura. 

 

Per questo trattamento procurati:

 

– 1 brocca d’acqua

– ¼ di bicchiere di olio 

– Sale grosso (un pugnetto)

– 100 gr di grasso d’agnello o altro (chiedilo al macellaio)

Procedimento

Metti su un fornello a fuoco molto basso la pentola Tajine.

– Aggiungi l’olio, il sale, il grasso e una piccola parte di acqua (circa ½ bicchiere).

– Lascia andare per circa mezz’ora controllando sempre l’acqua.

-Passata mezz’ora, quando il grasso avrà incominciato a sciogliersi, versa nella padella l’acqua fino a raggiungere il bordo.

– Lascia andare a fuoco molto basso fino a quando tutta l’acqua non sarà evaporata. Il fondo grezzo di terracotta della padella assorbirà una parte consistente di grassi. Questa operazione eviterà che il Tajine, con le elevate temperature, si spacchi. 

Il Tajine di agnello e patate: Ingredienti e preparazione

Se sei stato qualche volta in Marocco, avrai visto sicuramente in qualche locale la versione più classica composta da patate, pomodori e olive. 

 

In questo caso, la carne che si usa è solitamente quella di agnello, che viene cotta direttamente all’interno della tipica padella di terracotta che  il nome Tajine al piatto. Insieme a questi ingredienti vengono poi aggiunte le spezie che regalano alla pietanza il sapore tipico dei paesi del Nord Africa. 

 

Vediamo dunque gli ingredienti del Tajine di agnello e patate.

Ingredienti per 4 persone

– 1Kg di coscia d’agnello

– 2 cipolle 

– 3 patate (1 kg)

– 3 pomodori

– Olive nere a piacere

– Prezzemolo o coriandolo fresco (a piacere)

– 2 spicchi d’aglio (senza anima)

– 2 peperoncini freschi piccanti

– Olio extra vergine di oliva (io ne metto poco, massimo 15gr a porzione)

– Paprika 1 cucchiaino

– Pepe 1 cucchiaino

– Zenzero 1 cucchiaino

– Curcuma 1 cucchiaino

– Prezzemolo q.b.

– Coriandolo q.b.

– Sale q.b.

– 1 bicchiere vuoto

– 1 brocca d’acqua

Se ti piacciono puoi aggiungere:

 Datteri

 Prugne essiccate

 Mandorle sgusciate

Procedimento

 Per prima cosa prendi il bicchiere vuoto e metti al suo interno i cucchiaini di paprika, zenzero, curcuma, pepe e senza esagerare un pizzico di sale

 Mescolando aggiungi l’acqua e riempi per metà

 Quando le spezie saranno mescolate per bene metti da parte il bicchiere per dopo

 

 A questo punto metti il Tajine sul fornello spento

 Versa sul fondo l’olio, aggiungi le cipolle tagliate a julienne, l’aglio, i peperoncini interi e il prezzemolo fresco

 Versate (se parli prima e dopo al singolare, anche qui al singolare, quindi Versa) 1/2 bicchiere d’acqua 

– Aggiungi la carne tagliata a pezzi non troppo grossi 

– Accendi il fornello e lascia rosolare il tutto per circa mezz’ora senza coperchio a fuoco basso mescolando ogni tanto.

 

Il SEGRETO del Tajine infatti è “fuoco basso e tanto tempo”.

 

 Passata mezz’ora, quando la carne è rosolata e l’acqua ormai è evaporata, riunisci la carne al centro della padella creando una piramide

 Taglia le patate e i pomodori a fette e disponile tutto intorno alla carne

 Aggiungi a caso, a piacere, le olive nere e ciò che hai deciso di aggiungere (datteri, prugne e mandorle)

 E’ il momento di prendere il bicchiere con le spezie e versa il liquido a spirale partendo da sopra e arrivando alla base in modo da condire tutto.

-Ora, facendola passare dal bordo della padella (non dall’alto altrimenti lavi via le spezie) riempi completamente con l’acqua, metti il coperchio e sempre a fuoco molto basso lascia cuocere.

 Più riesci a farlo cuocere e meglio è ma in alternativa controlla con uno stuzzicadenti, la cottura dei vari componenti a piacere. 

 Una volta cotto, lo puoi portare in tavola direttamente nel Tajine facendo attenzione perché raggiunge temperature molto elevate.

 Non ti resta che scoperchiare tra lo stupore dei commensali e servire.

 

Tajine marocchino
Tajine marocchino
Tajine marocchino
Tajine marocchino
Tajine marocchino

Valori nutrizionali di questo piatto

Calcolare quante sono le calorie in una porzione di Tajine d’agnello da 100 gr non è facile perché dipende tanto da quale versione si prepara e da quali “extra” si aggiungono.

Per quella classica che vi ho descritto considerate questi valori per 100 gr di ciascun prodotto:

 

– Coscia d’agnello 201 Kcal

– Patate 85 Kcal

– Olive/olio EVO 900 Kcal

 

Se dividerai l’intera preparazione di Tajine marocchino d’agnello e patate tra 4 commensali, assumerete circa 850-900 Kcal a testa.  Gli altri ingredienti non sono molto determinanti nel calcolo finale in quanto trattasi di verdure e spezie. 

Non vale lo stesso discorso invece se decidi di aggiungere Datteri, Prugne secche e Mandorle che io non ho calcolato.

In Conclusione…

Se non lo hai mai assaggiato, ti consiglio di provare almeno una volta a prepararlo e vedrai che ti piacerà. Ricorda che per qualsiasi informazione puoi contattarmi utilizzando uno dei recapiti che trovi nel sito. 

Sarò lieto di aiutarti, di conoscerti e anche di consigliarti le migliori destinazioni da visitare in Marocco. Guarda le schede delle città che ho visitato a questo link.

 

Continua a seguirmi perché sto preparando un nuovo articolo dedicato ad alcune versioni diverse di Tajine. Presto, infatti, condividerò con te i segreti delle varianti più conosciute e diffuse di questo piatto e che, come quello con l’agnello, troverai sempre e ovunque. Vedremo insieme il Tajine con pollo, quello con il pesce e per finire la versione con sole verdure. 

 

Se ti è piaciuto questo articolo commenta e fammi sapere cosa ne pensi. 

Ricordati anche di condividere queste prelibatezze con i tuoi amici perché gustarli in famiglia è ottimo ma farli conoscere a tutti è meglio. 

 

Se non hai ancora letto gli altri puoi trovare la Moussaka greca QUI.

 

A presto e buon appetito!